I bilanci 2016 delle top 100 aziende Italiane

 

Il settore delle porte e serramenti in Italia è, rispetto altri settori, in crescita positiva ed i dati 2016 dei fatturati delle TOP 100 aziende con i primi indicatori per il 2017 esprimono una tendenza di buona affermazione.
L’origine di questi risultati è senza dubbio imputabile, come elemento primario, agli investimenti sulla riqualificazione energetica degli edifici, premiata con “bonus fiscali”, ma anche ad una maggior sensibilità verso i consumi energetici da parte della clientela per le proprie abitazioni.

Il settore, tuttavia, risulta molto polverizzato, in quanto solo una quarantina di aziende superano i 10 milioni di € di fatturato, cifra necessaria per poter finanziare le politiche di Brand, gli investimenti in ingegnerizzazione dei processi produttivi e, grazie a questi, di sviluppo sui mercati internazionali.

L’ANALISI DEI BILANCI DELLE AZIENDE GRAFICHE 2016

Le positive indicazioni di miglioramento in termini di fatturati e redditività delle aziende del settore “grafica e stampa” riscontrate nei bilanci 2015 hanno trovato conferma anche per l’anno 2016, evidenziando una uscita dal “tunnel della recessione” che ha caratterizzato gli anni precedenti. Quindi un segnale di conferma di crescita per il nostro campione di 450 aziende di cui si dispongono i dati economici del triennio 2014-2016 che si affianca allo stesso valore riferito al 2015 rispetto all’anno precedente.
Il settore grafico presenta indicatori migliori rispetto al P.I.L. nazionale e la ragione di questi risultati, a nostro avviso, è una conseguenza di tre importanti fattori: l’innovazione tecnologica applicata ai processi di stampa, l’internazionalizzazione in grande crescita da parte delle aziende italiane, con un export anche a doppia cifra, l’espansione dei centri commerciali e dell’e-commerce.