la filiera virtuosa del Food Equipment.

Negli ultimi anni l’industria del Food Equipment ha registrato tassi di crescita superiori al 5% annuo (attestandosi a circa 5 miliardi di euro), ricevendo un forte traino dallo sviluppo della leadership italiana nei settori alimentari, in special modo nel campo di pasta, pizza, gelato artigianale e caffè. Il valore della produzione di macchine per il food (professionali o domestiche) comprende diversi segmenti, ma l’elemento che li accomuna tutti è l’elevata percentuale dell’export che, complessivamente, premia con 3,2 miliardi (il 66%) i prodotti nazionali, soprattutto nei settori delle macchine per il caffè e delle attrezzature per gelaterie.

I segni ella Montagna. B2B nell'editoria.

Business-To-Business fra addetti ai lavori.

Lo sviluppo e la crescita dei fatturati di un’azienda grafica - che persegue prevalentemente il mercato dello stampato commerciale e del servizio ad una clientela di prossimità - sovente risultano condizionati dall’orizzonte temporale sul quale poggiano le proprie strategie.
I principali vincoli che si debbono superare per diversificare con successo le proprie produzioni sono imputabili alle tempistiche di realizzazione, come le continue emergenze (il dover lavorare per il giorno dopo, quando non lo si fa per il giorno prima!), i flussi incostanti di richieste, le scadenze capestro e una inadeguata pianificazione delle richieste da parte della clientela.

Strumenti di vendita per un mercato globalizzato.

Il mercato domestico ed internazionale dell’imbottito

In questi anni le nostre serate familiari di fronte alla TV sono “allietate” da una massiccia propaganda da parte dei cosiddetti “artigiani della qualità”, con proposte a prezzi stracciati e condizioni irripetibili per l’acquisto di divani e poltrone di tutte le fogge.
L’inserzionista, data la permanenza negli anni di questa formula pubblicitaria, sa certamente il fatto suo ed i ritorni dei suoi investimenti negli spot sono ripagati ampiamente con i fatturati acquisiti.